Nuovo Digitale Terrestre 2021 DVB T2
Guide e informazioni sul passaggio alla nuova Tv digitale in Italia.

Nuova TV digitale Emilia-Romagna, da quando parte il passaggio, date e comuni


liberazione frequenze tv digitale emilia romagna

Quando parte il passaggio della nuova TV digitale in Emilia-Romagna?

Ecco tutte le informazioni sulla transizione del digitale terrestre e il calendario con date e comuni.

Perché si fa un nuovo Switch Off della TV digitale?

La causa principale è l’arrivo delle nuove tecnologie delle telefonia mobile (5G) sulle frequenze occupate dalle TV. La banda 700 MHz infatti deve essere liberata in favore degli operatori telefonici entro il 1° luglio 2022. E tutte le TV dovranno spostare i canali su altre frequenze.

Con meno frequenze a disposizione gli operatori TV saranno costretti ad adottare delle nuove tecnologie della TV digitale in grado di risparmiare banda. Progressivamente le emittenti stanno trasmettendo i canali con la codifica video Mpeg-4 / H.264. Successivamente dal 2023 adotteranno il nuovo standard DVB T2 con codifica HEVC main 10, per mantenere lo stesso numero di canali e la medesima qualità audo-video.

Passaggio all’HD

La prima fase degli Switch Off (si, ce ne saranno tanti) è iniziata il 20 ottobre 2021, quando alcuni canali nazionali (Rai e Mediaset) hanno cominciato a trasmettere solo in HD (con codifica Mpeg-4). Il 22 novembre anche alcuni canali Viacom hanno fatto il passaggio all’alta definizione. Progressivamente, secondo le scelte indipendenti degli operatori TV, tutti i canali nazionali e locali dovrebbero fare questo cambio tecnologico entro la fine del 2022.

In Emilia-Romagna il passaggio dei canali in HD seguirà un programma definito dagli operatori pubblici e privati che sarà eseguito anche in tutta Italia.

Come fare se non vedi più i canali del digitale terrestre?

Per continuare a vedere i canali del digitale terrestre è necessario utilizzare un dispositivo TV compatibile con i canali HD. Vedi qui come verificare se il tuo TV o decoder sono compatibili.

Cosa fare se non vedi più i canali Rai?

Liberazione delle frequenze (refarming) banda 700 MHz

Il processo di liberazione delle frequenze sarà poi eseguito parallelamente al cambio di tecnologie. Tutti i canali nazionali e locali lasceranno la banda 700 MHz. Il passaggio è partito il 15 novembre 2021 in Sardegna e finirà il 30 giugno 2022.

In Emilia-Romagna il processo di refarming sarà eseguito dal 3 gennaio 2022 sino al 15 marzo 2022.

Il calendario della liberazione della banda 700 MHz con date e comuni sarà aggiornato appena possibile.

In questo periodo di riorganizzazione delle frequenze tutti i canali TV o quasi saranno coinvolti. Per tornare a vedere le emittenti è necessario fare più volte delle risintonizzazioni automatiche del TV o del decoder.

Cosa fare se non si vedono più i canali Mediaset?

Passaggio dal DVB T al DVB T2

A partite dal gennaio del 2023 invece sarà eseguito il vero cambio tecnologico con il passaggio dallo standard DVB T a quello nuovo DVB T2, ancora più efficiente.

L’adozione del nuovo standard digitale di trasmissione sarà obbligatorio per tutte le emittenti e dovrà comprendere la codifica HEVC main 10.

Per vedere quindi i canali TV nel 2023 sarà necessario un dispositivo compatibile. Teoricamente tutti i TV acquistati dopo il 22 dicembre 2018 dovrebbero essere compatibili. Ma non è una certezza.

Per verificare se il tuo TV o decoder sono già pronti per il DVB T2 segui la nostra guida per il TEST della nuova TV digitale. E se il tuo TV non è compatibile dovrai acquistare un nuovo televisore oppure un nuovo decoder da abbinare al vecchio TV.

Qui una selezione dei migliori decoder per il DVB T2.

Ricorda che puoi sfruttare i Bonus TV messi a disposizione dal governo:

Scopri come richiedere il Bonus Rottamazione TV fino a 100 euro

Scopri come richiedere il Bonus TV online da Mediaworld, Unieuro, Euronics

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti