Nuovo Digitale Terrestre 2022 DVB T2
Guide e informazioni sul passaggio alla nuova Tv digitale in Italia.

Nuova TV digitale Calabria: calendario con date, mappe e comuni dello Switch Off


nuova tv digitale calabria switch off

Quando comincia lo Switch Off della tv digitale terrestre in Calabria? Ecco tutte le informazioni aggiornate e complete sul passaggio alla nuova TV digitale nella tua regione con le date, le mappe e i comuni coinvolti.

Ma perché si fa questo nuovo Switch Off?

Perché è necessario (secondo direttive della Comunità Europea) liberare lo spettro elettromagnetico occupato dai canali TV per l’uso delle nuove tecnologie delle telefonia mobile (5G). Tutte le televisioni sono costrette ad abbandonare le frequenze sulla banda 700 MHz entro il 1° luglio 2022 e devono spostare i canali sulla porzione di spettro assegnata rimanente.

I broadcaster sono obbligati inoltre ad adottare nuove tecnologie di trasmissione per risparmiare la banda e continuare a trasmettere lo stesso numero di canali con la stessa qualità.

Per questo ultimo motivo dall’8 marzo 2022 è obbligatorio per tutti i canali nazionali il passaggio alla codifica video Mpeg-4 / H.264 che consente una compressione maggiore dei segnali digitali TV e la trasmissione in HD delle emittenti. Nel 2023 poi dovrebbe essere adottato il nuovo standard DVB T2 con codifica HEVC main 10 (tecnologia ancora più performante e di seconda generazione).

Consulta qui il calendario completo e aggiornato degli Switch Off della tv digitale

Passaggio intermedio alla codifica video Mpeg-4 per i canali HD

La prima fase del nuovo passaggio della TV digitale è già cominciata con il passaggio alla codifica video Mpeg-4 (e alla predisposizione all’alta definizione) di tutti i canali nazionali l’8 marzo scorso. Tutti i canali nazionali e locali sono obbligati a fare questo cambio tecnologico entro la fine del 2022.

Cosa fare se non si vedono più i canali Mediaset?

In Calabria il passaggio dei canali nazionali in HD è infatti già avvenuto l’8 marzo 2022, in contemporanea con tutte le altre regioni d’Italia. In realtà le emittenti saranno trasmesse con codifica audio-video Mpeg-4 che può veicolare trasmissioni in HD, ma alcune continueranno ad andare in onda in definizione standard.

Fino al 31 dicembre 2022 infatti alcune importanti emittenti nazionali saranno trasmesse anche con definizione standard (e con la vecchia codifica Mpeg-2) in onda sulla numerazione 100 e 500, visibili quindi anche con TV più vecchi e non compatibili con le nuove tecnologie.

Le TV locali invece passeranno alla codifica Mpeg-4 dal 1° marzo al 15 maggio 2022.

Per ricevere e vedere i canali del digitale terrestre in Mpeg-4 e in alta definizione nella tua regione è necessario utilizzare un dispositivo TV o decoder compatibile. Sarà poi importante fare numerose risintonizzazioni automatiche dei canali.

Vedi qui come verificare se il tuo TV o il tuo decoder sono compatibili.

Come ritrovare il TGR Rai della tua regione dopo lo Switch Off

Processo di liberazione delle frequenze in Calabria

La seconda fase del passaggio è la liberazione delle frequenze 700 MHz in favore della telefonia mobile 5G.

Nella regione della Calabria il processo di liberazione dei canali 49-60 UHF e riorganizzazione delle emittenti TV sarà eseguito nel periodo compreso tra il 13 e il 28 aprile 2022. Nel dettaglio:

  • 13 aprile 2022: Costa ionica della provincia di Cosenza, Crotone e provincia.
  • 20 aprile 2022: Cosenza e provincia, parte provincia Catanzaro.
  • dal 21 al 22 aprile 2022: Vibo Valentia e provincia, Reggio Calabria e provincia.
  • 22 aprile 2022: Catanzaro e provincia.
  • dal 26 aprile al 28 aprile 2022: Catanzaro e provincia.
  • 27 aprile 2022: Cosenza e provincia, parte provincia Catanzaro.
  • 28 aprile 2022: Vibo Valentia e provincia, Reggio Calabria e provincia.

Il calendario della liberazione delle frequenze TV con date, mappe e comuni:

In questo periodo di riorganizzazione delle frequenze tutti i canali TV o quasi saranno coinvolti. Per tornare a vedere le emittenti è necessario fare più volte delle risintonizzazioni automatiche del TV o del decoder.

Cosa fare se non vedi più i canali Rai?

Come fare se senti i canali Mediaset solo in inglese o non riesci a sentire l’audio?

Passaggio allo standard di seconda generazione DVB-T2 

A partite dal gennaio del 2023 poi sarà eseguita in Calabria l’ultima fase del passaggio con l’arrivo su tutti i canali del nuovo standard DVB-T2 con la codifica HEVC main 10, che porterà nei canali più qualità video e più efficienza sull’uso delle frequenze.

Per vedere quindi i canali TV nel 2023 sarà necessario un dispositivo compatibile al DVB-T2. Verifica se il tuo TV o decoder sono già pronti per il nuovo standard con la nostra guida per il TEST della nuova TV digitale.

Bonus TV: come richiederli

Per acquistare un decoder o TV compatibile con il nuovo standard DVB-T2 puoi richiedere il Bonus TV da 30 euro se rientri nei requisiti ISEE. Per accedere all’incentivo devi scaricare un apposito modulo per l’autocertificazione (disponibile qui) da consegnare al negoziante al momento dell’acquisto.

Vedi qui come richiedere il Bonus TV da 30 euro

Inoltre è possibile rottamare il vecchio televisore e comprarne uno nuovo compatibile con uno sconto del 20% attraverso il Bonus Rottamazione TV fino a 100 euro che è cumulabile con l’altro Bonus. Questa agevolazione statale non ha limiti di ISEE.

Scopri come richiedere il Bonus Rottamazione TV fino a 100 euro

Scopri come richiedere il Bonus TV online da Mediaworld, Unieuro, Euronics

Have any Question or Comment?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti